Tutto sul ferro minerale per il corpo.

Aug 27 14:23 2022 MARCO Print This Article

Il ferro è un oligoelemento essenziale molto importante, necessario per la produzione di sangue rosso, cuore e cellule muscolari, per il trasporto e l'immagazzinamento dell'ossigeno.

Il ferro è un oligoelemento essenziale molto importante,Guest Posting necessario per la produzione di sangue rosso, cuore e cellule muscolari, per il trasporto e l'immagazzinamento dell'ossigeno. Influisce sulla sintesi del DNA, sulla produzione di mielina, di neuro trasmettitori e di energia (trasporto di elettroni). L'emoglobina contiene la maggior parte del ferro presente nell'organismo. Il fegato mantiene le riserve di ferro sotto forma di ferritina, mentre il ferro rimanente è immagazzinato nei muscoli (mioglobina). La transferrina trasporta il ferro nel sangue e controlla i livelli di ferro libero.

Il ferro alimentare comprende fonti eme e non eme. Il ferro eme è già legato all'emoglobina o alla mioglobina e viene assorbito più facilmente. Si trova in carni come il manzo, i frutti di mare e il pollo. Il ferro non eme è meno facilmente assorbibile e si trova nelle verdure a foglia verde, nel cioccolato fondente e nel tofu. Inoltre, alcuni alimenti come i cereali sono arricchiti di ferro.  La dose giornaliera di ferro raccomandata per gli adulti è di 45 mg. Le donne che hanno forti perdite di sangue durante il ciclo mestruale possono averne bisogno di più.

Livelli di ferro non ottimali

L'eccesso di ferro viene definito anche sovraccarico di ferro o emocromatosi. Nell'emocromatosi primaria (emocromatosi ereditaria), l'organismo assorbe troppo ferro dal cibo. È causata da mutazioni nel gene HFE. L'emocromatosi secondaria si verifica in seguito a malattie come quelle del fegato e l'anemia, o a trasfusioni di sangue (sovraccarico di ferro trasfusionale). I sintomi dell'eccesso di ferro includono

• Dolori articolari e addominali

• Debolezza

• Stanchezza

• Scurimento della pelle

Una quantità di ferro troppo bassa può provocare una carenza di ferro. La carenza di ferro è la principale causa di anemia negli Stati Uniti ed è la più comune carenza nutrizionale. È causata da un aumentato fabbisogno di ferro nell'organismo o da un ridotto assorbimento del ferro alimentare. I sintomi includono:

• Stanchezza

• Riduzione delle prestazioni lavorative

• Disfunzioni cognitive e sociali nell'infanzia

• Diminuzione della funzione immunitaria

• Lingua infiammata

Se temete di essere a rischio di carenza/sovraccarico di ferro, prendete in considerazione la possibilità di farvi misurare i livelli di ferro con test appositi.

Geni che influenzano i livelli di ferro

Le varianti di alcuni geni possono aumentare/diminuire la capacità dell'organismo di utilizzare e assorbire il ferro. Ciò può provocare uno squilibrio dei livelli di ferro nel sangue e un aumento del rischio di malattie come l'anemia, anche se si consuma una quantità adeguata di ferro con la dieta. Un esempio di due di questi geni sono i geni TMPRSS6 e TF. I neonati e i bambini da 1 a 3 anni necessitano rispettivamente di 11 e 7 mg/die.I bambini di età compresa tra i 4 e gli 8 anni e tra i 9 e i 13 anni necessitano di almeno 10 e 8 mg/die, rispettivamente, per ridurre il rischio di ritardi nello sviluppo e disturbi comportamentali. 

TMPRSS6

Il gene TMPRSS6 diminuisce la produzione di un ormone chiamato epcidina. L'epcidina regola la quantità di ferro alimentare che viene assorbita nel sangue. Pertanto, il TMPRSS6 contribuisce a mantenere i livelli di ferro nel sangue non troppo bassi.

L'epcidina è importante perché alti livelli di ferro nel sangue possono essere tossici. L'aumento dei livelli di ferro è utile anche durante un'infezione, poiché quasi tutti gli agenti patogeni richiedono ferro per riprodursi e il ferro presente nel nostro corpo è la loro unica fonte.

Alcune persone presentano varianti genetiche del gene TMPRSS6 legate a variazioni anomale dei livelli di ferro nel sangue, che possono causare carenza di ferro.

TF

Un altro gene che aiuta l'organismo a utilizzare il ferro è il gene TF. Questo gene codifica per proteine chiamate transferrine. La transferrina è prodotta principalmente nel fegato e serve a trasportare il ferro nell’organismo. Dopo aver consumato ferro, il ferro digerito viene trasferito dall'intestino al sangue, dove si lega alla transferrina. Il ferro legato alla transferrina viene poi trasportato nel sangue in tutto il corpo, diventando così disponibile per molti altri processi importanti, come la divisione cellulare e la produzione di globuli rossi.Le varianti genetiche del gene TF influiscono sui livelli di ferro influenzando la capacità delle proteine della transferrina di legarsi al ferro. Se la capacità della transferrina di legarsi al ferro è ridotta, l'organismo avrà più difficoltà a far arrivare il ferro dove è necessario, con conseguente carenza di ferro.

Source: Free Guest Posting Articles from ArticlesFactory.com

About Article Author